A.A.A. Precario/a cercasi

Ce lo faranno rimpiangere. Ormai di sicuro non c’è più neanche quello,

con tutta la fatica che ha costato esserlo per tanti anni,

questa è la gratitudine del Ministero della Scuola. 

A.A.A. Precario/a cercasiultima modifica: 2009-02-09T14:56:12+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “A.A.A. Precario/a cercasi

  1. se penso a me fino a qualche mese fa, come mi sarei sentita oggi?
    hai ragione, è vero, bisogna guardare avanti, ma alla fine ci sono state troppe cose grosse in quel periodo per me, per non sentirmi ancora precaria in tutto quello che mi succede.

  2. Vedi Adele, la precarietà è uno stato d’animo, è un sentimento di pesantezza quando tutti si sentono leggeri, e invece contemporaneamente si è troppo leggeri per stare pesantemente piantati sulla terra. Ma voglio darti un messaggio di ottimismo: non tutti sanno altrettanto apprezzare quello che hanno, come chi è abituato a affrontare a testa alta il nemico, qualsiasi esso sia.

Lascia un commento