Ascoltare, per prima cosa.

  “ENTRARE IN CLASSE E ATTIRARE SU DI SE’ LE ASPETTATIVE, LE CARENZE, LE ANGOSCE, I BUCHI BIOGRAFICI DI MOLTI RAGAZZI CHE CHIEDONO UN MUCCHIO DI COSE PRIMA DELL’INSEGNAMENTO. GUAI SE L’INSEGNAMENTO DIVENTA UNA CORAZZA PER DIFENDERSI DA QUESTE DOMANDE ORA MUTE, ORA IMPLORATE, ORA URLATE.  QUANDO UN RAGAZZO (MAGARI DIFFICILE) E’ PASSATO VICINO A NOI E DOPO CHE CI … Continua a leggere